Buon Natale e un augurio per un Nuovo Anno pieno di “forza e coraggio”

Pubblicato: 23 dicembre 2016 in Franchising e sistemi a rete

Il 25 dicembre di ogni anno, in gran parte del mondo si festeggia il Natale nella sua doppia valenza di festa religiosa, che celebra la nascita di Gesù, e di festività laica (che alcuni fanno risalire agli antichi culti del solstizio invernale e del Sol Invictus), caratterizzata da diverse tradizioni secolari, come lo scambio di doni, i giochi e le riunioni di famiglia, l’addobbo dell’albero di Natale, ecc.

Il Natale, inoltre, è la festa che tradizionalmente e figurativamente ci accompagna all’ingresso al nuovo anno.

Nel 2013 mi espressi con l’intervento dal titolo “E’ il momento di “fare festa”(!)(?). Allora Buone Feste e Buone Imprese a tutti“, nel 2014 l’intervento portava il titolo “Buon Natale e un augurio per un Nuovo Anno pieno di coraggio” e nel 2015 saltai totalmente il mio augurio. Si, con scelta ponderata, non ritenevo ci fossero altre parole da spendere che avessero effettivamente valenza e valore per una riflessione integrativa rispetto agli anni precedenti, considerato che lo scopo di un intervento di tal natura è quello di determinare spunti di riflessione. Forse ce n’erano anche, ma non mi sono venuti dal cuore e dalla mente.

Eccoci al 2016 e questa volta ritengo che siano presenti spunti di riflessione. Proviamoci, almeno.

Ho preso il coraggio di parlare di un tema molto scottante e certamente non simpatico. Anche per il 2016 (riprendo la medesima frase usata nell’intervento del 2014), “quindi, è impossibile non porre un pensiero alla crisi economica, e di testardo e forte impegno e granitica volontà di superarla, ma credo che, con lo stesso realismo al quale accennavo sopra, non dovremmo nasconderci e dovremmo avere il coraggio di parlare anche di grave crisi di valori, di povertà culturale, di mancanza di senso della comunità, dell’uguaglianza, dell’onestà, del dovere, dell’etica, della deontologia, del rispetto e della parola spesa, consegnata e data“. Ritengo assolutamente noto a tutti i lettori il trieste fenomeno dei suicidi che la crisi ha generato dal 2008, un dato oggettivo che ha reso e rende tutti impotenti. Un dato che non è più così frequentemente dibattuto come ad almeno un paio di anni fa. Un dato che…un dato che, come vedremo, da un lato, cozza totalmente con tutte quelle opinioni giunte a noi riguardo una “ripresa economica”, talvolta arrivate al punto della “crisi superata”, dall’altro, coerente con chi si oppone con queste tesi e sostiene la permanenza di una forte e ben “piantata” crisi. Ok, ma il punto è: un dato poco diffuso. Si.

Si, perchè “2016, il tragico record di suicidi per crisi” (da Il Tempo del 25.09.2016): “Sono 81 i casi di suicidio per motivazioni economiche registrati in Italia nel primo semestre 2016. Il dato è in crescita di quasi il 20% rispetto a quanto rilevato nella seconda metà dello scorso anno, quando il fenomeno sembrava segnare una prima inversione di tendenza nella sua triste escalation” (…) “Nel complesso, dal 2012 è sempre il Veneto la regione epicentro del fenomeno, mentre le province più colpite sono Venezia, Padova, Napoli, Salerno e Treviso“.

Ho finito !!!

Auguro a tutti gli imprenditori, artigiani, commercianti, industriali, professionisti, lavoratori autonomi in genere e lavoratori dipendenti e assimilati, che il 2017 non faccia mai, mai, mai, mai, mai minimamente passare dalla testa idee portatrici di tragiche conseguenze.

Tantissimi e sinceri auguri di Buone Feste e che il Natale e il Nuovo Anno portino per sempre serenità e felicità a tutti e in tutte le famiglie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...