Archivio per 21 giugno 2019

– § – “MAIL BOXES ETC.”, TAR E CONSIGLIO DI STATO RESPINGONO (E CONFERMANO) – § – 

Dopo i prevvedimenti di AGCM e AGCOM, il Tar del Lazio ed il Consiglio di Stato respingono i ricorsi e, di fatto, confermano i provvedimenti precedenti: offerta al pubblico di servizi postali senza autorizzazione 

Risultati immagini per agcomCome avevo annunciato, avrei seguito da vicino la vicenda di assoluto interesse e anche di una certa portata “sociale”, considerate le dimensioni della rete di franchising e del numero di affiliati (quindi, imprenditori e famiglie) coinvolte. Giusto agli inizi di maggio, avevo pubblicato un intervento dal titolo ““Mail Boxes Etc.”, dai riflettori AGCM a quelli AGCOM” al quale rimando per la ricostruzione dei fatti, ma, sostanzialmente, il tema principale è ed era l’esercizio abusivo di servisi postali. Tale intervento, non era altro che l’ultimo di una lunga serie di analisi di altre situazioni che avevano già coinvolto il noto marchio internazionale. Era, infatti, il 2013, quando pubblicai “Non è ingannato se non chi si fida”: AGCM mette sotto i riflettori il caso “Mail Boxes Etc.“) e il 2016 quando pubblicai “#Franchising: c’è troppa ignoranza e il Tar respinge AGCM su Mail Boxers Etc.“. In tali casi, la vicenda era legata alle informative precontrattuali e ad una specifica parte del contenuto del contratto stesso. Adesso, il Tar del Lazio ed il Consiglio di Stato, hanno definito anche la questione delle autorizzazioni.

(altro…)