Lo avevo segnalato: AGCM se n’è accorta e adesso il soggetto risulta recidivo e nuovamente sottoposto ad “approfondimenti”. Avviata una nuova istruttoria su una azienda che svolge contemporaneamente due attività: “franchisor” e “consulente al franchising”. 

Era ottobre 2014 quando pubblicai l’analisi di un provvedimento AGCM nei confronti di un franchisor che, contestualmente, svolge attività di consulenza al franchising.

Il titolo dell’intervento “#franchisinganno: AGCM interviene ancora e indirettamente coinvolge anche la consulenza al settore” ed il titolo dell’introduzione “Una pubblicità ingannevole autoconsigliata o un consiglio dalla portata ingannevole ?” chiarivano già di cosa si trattava, ma questo è l’aspetto meno interessante.

Infatti, se consideriamo che il primo provvedimento dell’AGCM è di luglio 2014, che il mio intervento è di ottobre 2014 e che nel corso dello stesso intervento manifestavo meraviglia del fatto che permanesse il messaggio pubblicitario ingannevole, la notizia vera è: l’AGCM se ne è accorta.

Il 4 dicembre l’AGCM (IP212 – Provvedimento n. 25222) ha deliberato di avviare una ulteriore istruttoria al soggetto recidivo e perchè ? Perchè:

  • nonostante l’AGCM avesse vietato l’ulteriore diffusione dei messaggi ed avesse prescritto al franchisor di comunicare, entro il termine di trenta giorni dalla notifica del provvedimento, le iniziative assunte in ottemperanza alla diffida;
  • nonostante il provvedimento del 9 luglio 2014 risultasse notificato al franchisor in data 7 agosto 2014;
  • nonostante il franchisor avesse comunicato, in data 8 settembre 2014, che non era più presente, nel sito internet, l’espressione “ritorni economici costanti e continuativi”….

…l’Autorità rilevava che nel sito permanevano altre affermazioni, già esaminate con il primo provvedimento, e del pari risultate inesatte.

Scrive l’AGCM che “in particolare, attualmente nel sito della società si legge:

  • “la nostra è un’attività redditizia, sperimentata e vincente (…) è un’attività imprenditoriale con ottimi margini, basso rischio ed elevate potenzialità di sviluppo” (nella pagina intitolata “Come funziona l’attività?”);
  • “è un’attività remunerativa (…) se ti impegni ad utilizzare il nostro know-how, i nostri standard operativi e il nostro metodo. In questo caso il potenziale di guadagno è illimitato (…)” (nella pagina FAQ).

Il messaggio diffuso attraverso il sito (…) presenta, dunque, il medesimo profilo di ingannevolezza già accertato” e, quindi, “la pubblicità già valutata come ingannevole è stata nuovamente diffusa in un periodo successivo alla comunicazione del provvedimento che ne aveva accertato la scorrettezza“.

Vignetta di Massimo Cavezzali detentore dei diritti

Vignetta di Massimo Cavezzali detentore dei diritti

Risultato: procedura avviata e il sottoscritto “alle calcagna” per sapere come andrà a finire dopo una prima sanzione di Euro 30.000,00.

Ma le domande che sorgono spontanee è: “ma perchè?“; “ma è da considerare veramente normale tutto ciò?“; “ma con quale approccio si può interloquire con chi chiede prestazioni di assistenza e consulenza?“.

Non so rispondere, non voglio rispondere.

“È atteggiamento prudente non fidarsi mai di quelli che ci hanno ingannato anche solo una volta” – (René Descartes – Cartesio, Meditazioni metafisiche, 1641).

Credo sia proprio vero.

Annunci
commenti
  1. […] Come detto, l’episodio raccontato mi ha portato alla mente alcuni (non belli) momenti di vita professionale vissuta e solo parzialmente raccontata nel blog con l’intervento “Franchising: tra occultamenti, negazioni e avvertimenti, ci sarà la “buona strada” ?” e con cenni in altri interventi. Ma, in particolare, l’episodio raccontato mi ha fatto venire in mente altri due miei interventi pubblicati e che certamente possono contribuire a completare la visione di tutto un “sistema” al quale chi segue il blog sa ed ha ben compreso che mi riferisco in continuazione. Gli interventi sono “#franchisinganno: AGCM interviene ancora e indirettamente coinvolge anche la consulenza al settore” e “#franchisinganno (2): AGCM riaccende i riflettori su un soggetto “recidivo” (anche consulente ne…“. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...